Negli Stati Uniti si naviga in internet già a 2 anni e mezzo

Pubblicato da lorenzo in Ricerche

I baby utenti sono sempre più baby. Secondo lo studio Like Taking Candy from a Baby: How Young Children Interact with Online Environments, promosso negli Stati Uniti dal Consumer Reports WebWatch e dalla Mediatech Foundation, i bambini si avvicinano a internet in età sempre più precoce. Già a 2 anni e mezzo i piccoli vanno online, sia da soli che in compagnia di genitori o dei fratelli più grandi.

L’altro risultato chive della ricerca è sotto gli occhi di tutti: i siti per bambini sono spesso invasi da banner che espongono passivamente i bambini alla pubblicità. I genitori, nel corso dello studio, sono stati chiamati a dare un voto ai siti in merito alla presenza di pubblicità: in uno spettro compreso tra 1 (non commerciali) e 5 (molto commerciali), il voto medio è stato 3,47.

Ma ci sono anche esempi encomiabili. PBS Kids e Sesame Street sono i siti che secondo i genitori statunitensi forniscono i migliori contenuti educational. Noggin (il sito per più piccoli di Nickelodeon) ha i game con il design migliore, mentre Club Penguin e Webkinz danno ai piccoli utenti l’espeirenza online più sicura e divertente.

Per approfondire:
lo studio Like Taking Candy from a Baby: How Young Children Interact with Online Environments