Giocare con i mondi virtuali fa bene ai bambini

Pubblicato da lorenzo in Ricerche

Adventure Rock

Giocare online fa bene ai bambini. Questa è l’opinione dei professori David Gauntlett e Lizzie Jackson della University of Westminster, I due hanno condotto una ricerca che ha coinvolto bambini dai 6 ai 12 anni alle prese con Adventure Rock, il nuovo mondo virtuale di CBBC (il sito per ragazzi della BBC).

Secondo Gauntlett e Jackson i mondi virtuali permettono ai bambini di simulare situazioni in cui potrebbero trovarsi nella vita reale e dunque diventano più consapevoli di fronte ai pericoli e più sicuri di sé di fronte agli imprevisti.

Lo studio ha evidenziato che i bambini esplorano i mondi virtuali secondo diverse modalità: c’è chi preferisce esplorare il nuovo mondo, chi cerca di socializzare online, chi vuole sfidare gli altri utenti, chi va a caccia di informazioni o nuove abilità da imparare. In questo modo i bambini scoprono come esprimere la loro identità.
I mondi virtuali, secondo lo studio, sarebbero dunque preferibili come forma di intrattenimento a altri media più passivi come la TV.

Adventure Rock è il nuovo mondo virtuale lanciato dalla BBC qualche mese fa e che ha già coinvolto 55000 bambini inglesi. Dopo aver creato il proprio avatar, i bambini possono esplorare l’isola. Ogni mese viene data loro una missione da compiere e possono esprimere la loro creatività nei “creative studios” dell’isola, dove possono disegnare, comporre musica, fare animazioni…