In Svezia i bambini sono preoccupati per i genitori cyber-dipendenti

Pubblicato da lorenzo in Ricerche, Trends

Paese che vai, usanza che trovi. Qui in Italia i genitori si preoccupano per le attività online dei propri bambini. In Svezia accade esattamente in contrario: i figli sembrano preoccupati per mamme e papà cyber-dipendenti.

Questo è quanto emerge dal report di Children’s Rights in Society (Barnens Rätt i Samhället – BRIS), associazione svedese impegnata nella tutela dei minori. Sugli oltre 2000 bambini e adolescenti che lo scorso anno si sono rivolti all’associazione sono almeno un centinaio quelli che lo hanno fatto per le abitudini web dei propri genitori.

Ad allarmare i ragazzi svedesi sarebbe la stabilità familiare, compromessa da mamme e papà che trascorrono troppo tempo su internet. Dal caso di una tredicenne trascurata dalla mamma che passa ore a giocare a World of Warcraft a quello di un ragazzo che ha scoperto i tradimenti del padre online: il quadro dell’uso del web in famiglia in Svezia non sembra proprio incoraggiante. Il tanto discusso digital divide tra vecchie e nuove generazioni non sembra essere un problema in Scandinavia…

Fonte:
l’articolo di Punto Informatico sul report di Children’s Rights in Society