Videogame violenti: quali effetti sui bambini?

Pubblicato da lorenzo in Ricerche

I videogiochi violenti creano bambini violenti? Il dibattito è aperto ormai da anni, con ricerche che si smentiscono a vicenda. Gli ultimi studi pubblicati dalla rivista Pediatrics, provenienti dal Giappone e dagli Stati Uniti, mettono sotto accusa i videogame, accusati di aver effetti dannosi sui bambini.

Gli studi giapponesi hanno focalizzato la loro attenzione su tweens e adolescenti, mentre quello americano ha studiato le reazioni ai videogiochi violenti di bambini tra i 9 e i 12 anni. Il risultato è però sempre lo stesso: i bambini che giocano con videogame violenti hanno più probabilità di manifestare comportamenti aggressivi. Il principio alla base di questa tendenza sarebbe l’imitazione: i bambini interiorizzano il messaggio del videogioco che il mondo è un luogo ostile.

C’è però già chi critica il risultato degli studi. Cheryl K. Olson, co-direttore del Center for Mental Health and the Media at Massachusetts General Hospital in Boston sostiene che la violenza in sé non è il problema, ma come viene rappresentata. “Credo che potrebbero esserci problemi con alcuni videogiochi violenti con alcuni bambini”, ha dichiarato Olson.

Fonte:
l’articolo della CNN sugli studi di Pediatrics