Il 9° Rapporto Nazionale sulla condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza di Eurispes e Telefono Azzurro

Pubblicato da lorenzo in Ricerche

Eurispes e Telefono Azzurro hanno presentato il 9° Rapporto Nazionale sulla condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Dallo studio emerge una generazione di bambini sempre più tecnologici, divisi tra cellulare e web: il 57,5 % dei bambini possiede un cellulare mentre il 73,4 % ha un PC.

Il cellulare si riceve in genere tra gli 8 e i 9 anni (il 34,9 %), ma ci sono anche bambini più precoci che hanno un cellulare già tra i 6 e i 7 anni (il 17,6 %). Il cellulare viene usato per chiamare e inviare SMS a mamma e papà, ma anche per fare foto o tenersi in contatto con gli amici.

In media i bambini cominciano a usare abitualmente internet a 10 anni, ma è in crescita la percentuali di quelli “connessi” già a 6 anni. Il web viene usato per i compiti, i giochi e per scaricare musica.

Quasi la metà degli maschi ha dichiarato di aver usato videogiochi violenti (il 47,6 %, mentre solo il 31,6 % delle femmine dichiara di aver giocato come game inadatti).

Indice puntato contro i genitori. Secondo gli autori dello studio sarebbero incapaci di accompagnare i figli nel mondo delle nuove tecnologie.