Per l’Istat in Italia più tecnologia grazie ai minorenni

Pubblicato da lorenzo in Nuovi media e Apprendimento, Ricerche

Cittadini e nuove tecnologie è l’indagine condotta dall’Istat per monitorare l’uso di internet e computer da parte degli italiani. La ricerca ha messo in luce la maggiore disposizione delle famiglie con ragazzi minorenni all’uso di internet e al possesso di gadget high-tech.

Sono proprio i giovanissimi a rendere sempre più tecnologica l’Italia. Il picco dell’utilizzo del computer si ha tra i 15 e i 19 anni (oltre l’80%), mentre per internet tra i 15 e i 24 anni (oltre il 71%)

Il bene tecnologico più diffuso rimane il televisore (nel 95,4% delle famiglie), seguito da cellulare, lettore DVD e videoregistratore. Il 50,1% degli italiani ha un computer e solo il 42% l’accesso a internet. Rispetto al 2007, però, la quota degli utenti sia del personal computer sia di Internet aumenta di oltre tre punti percentuali tornando a crescere in modo significativo dopo due anni di stagnazione.

Inoltre, anche se l’informatica non costituisce un insegnamento prioritario secondo il Ministero della Pubblica Istruzione, l’uso del personal computer a scuola ha permesso di ridurre il divario sociale tra i bambini con genitori laureati e quelli con genitori con titoli di studi bassi.