Bambini inglesi su web, poco controllo dei genitori

Pubblicato da lorenzo in News, Sicurezza

parentkid

Secondo il sondaggio effettuato in Gran Bretagna da McAfee, l’80 per cento dei genitori inglesi dichiara di non dare alcun limite all’accessibilità dei contenuti sul web ai propri bambini.

McAfee, azienda di software per la sicurezza, spiega che ciò avviene semplicemente perchè in famiglia si evita di attivare il parental control sul proprio computer. Tuttavia il 72 per cento dei genitori è comunque preoccupato di ciò che i propri figli guardano in rete.

McAfee ha riscontrato che molti bambini accedono a internet nella privacy della propria cameretta. A monitorarne la navigazione i papà sono generalmente più attenti e capaci rispetto alle mamme.

Greg Day, analista di sicurezza di McAfee, dichiara: “La crescente popolarità delle reti sociali annette nuovi rischi per la navigazione dei bambini con il rischio che siano esposti a contenuti inadeguati“.

Day dice che i genitori non devono pensare al ruolo di controllore della navigazione come un obbligo, ma un momento di esperienza comune per imparare con i propri figli a navigare su Internet e apprendere nuovi strumenti on line utili anche per loro.

Fonte:

articolo da webuser.co.uk