Orienteering: sport e divertimento all’aria aperta

Pubblicato da lorenzo in Sport, Tempo libero

orienteering

Settembre. Le vacanze estive sono appena finite, ma l’energia dei ragazzi va sempre a pieno regime! Senza contare che tra scuola e maltempo i più piccoli fanno presto a soffrire di noia e sedentarietà. Fortunatamente, esistono tanti sport e corsi a cui iscrivere i bambini, per farli divertire e tenerli in un salutare movimento.

L’Orienteering, o Sport Orientamento, è una disciplina particolarmente indicata per chi ama mettere alla prova il proprio intuito e non disdegna fare lunghe camminate o biciclettate all’aria aperta. Si tratta infatti di uno sport che, pur ammettendo ormai varianti urbane (parchi urbani o vie cittadine), è nato per svolgersi prevalentemente in contesti naturali (boschi o foreste). Le regole del gioco sono poche e semplici: vince chi, individualmente o in gruppo, riesce a portare a termine un dato tragitto nel minor tempo possibile e passando per determinati punti di controllo. Una cartina molto dettagliata e una bussola sono gli unici aiuti per i partecipanti, i quali devono non solo orientarsi, ma anche cercare di stabilire quale percorso sia il più adatto alle loro caratteristiche fisiche e tecniche.

Insomma, l’Orienteering rappresenta un’ottima alternativa non solo alla sedentarietà, ma anche alle solite discipline sportive che, diciamocelo, possono non piacere oppure non essere adatte a chiunque. Vita all’aria aperta, piacere della scoperta e movimento sono ciò che questo sport può offrire, oltre a mille impagabili occasioni di vivere tante belle avventure tra amici o in famiglia.

Per saperne di più sull’Orienteering e trovare tutti gli indirizzi utili, potete consultare il sito della F.I.S.O. Federazione Italiana Sport Orientamento.