Anno scolastico 2009-2010, le novità in arrivo

Pubblicato da lorenzo in Scuola

rientro-a-scuola

A partire da lunedì prossimo fino al 21 settembre tutte le regioni italiane si appresteranno ad affrontare un nuovo anno scolastico. Molteplici i cambiamenti che si dovranno aspettare studenti, insegnanti e genitori.

La principale novità riguarderà sicuramente la scuola Primaria con il ritorno del maestro unico alle elementari. Ogni quadro orario non considererà più la compresenza con altri insegnanti mentre verrà confermato il tempo pieno. La conseguenza sarà l’aumento delle classi prime che potranno usufruire di 40 ore settimanali.

Anche per la scuola Secondaria di primo grado sarà prevista una nuova formulazione dell’orario. Le 30 ore settimanali da cui saranno tolte le materie facoltative dovrebbero favorire la qualità a scapito della quantità. Il tempo prolungato potrà variare dalle 36 alle 40 ore settimanali a seconda dei requisiti strutturali e di servizio degli istituti scolastici interessati. Agli esami di terza il voto finale sarà calcolato facendo una media aritmetica delle prove orali, di quelle scritte e del voto di ammissione.

Scuole Superiori, ai Licei verranno ammessi all’esame di Stato solo coloro che avranno ottenuto la sufficienza a tutte le materie, compreso il voto di condotta. I genitori avranno la possibilità di consultare sui siti delle scuole le pagelle dei propri figli e essere avvisati via sms quando i ragazzi sono assenti.

Sul fronte precari, per l’anno scolastico 2009-2010 sono stati immessi in ruolo 8.000 docenti ed assunti 8.000 unità di personale ATA. Novità anche per la scuola d’infanzia, i più piccoli potranno essere iscritti anche all’età di due anni e mezzo.

Fonte:

l’articolo di ilmessaggero.it