Influenza A H1N1, per gli studenti nessun anticipo delle vacanze natalizie

Pubblicato da lorenzo in News, Scuola

Il Ministero dell’Istruzione è in linea col dicastero della Salute, nessuna chiusura anticipata delle scuole per le feste natalizie. La Gelmini dichiara che tale provvedimento, di cui si era sentito parlare giorni scorsi, creerebbe solo problemi di gestione per bambini e famiglie senza portare nessun beneficio.

In realtà esiste già una procedura per chiudere delle classi singole nei casi dell’influenza stagionale ma solamente per gravi motivi, in ogni caso a decidere sarebbero le asl locali, i comuni e i dirigenti scolastici.

Ma intanto negli istituti sono molti gli studenti assenti e ancora c’è da capire se si tratti di vera malattia o solo di psicosi. Dovremo aspettare ancora un paio di mesi per vedere arrivare il picco della pandemia e in alcuni casi isolati, come ad esempio in Veneto, alcuni assessori non escludono un accordo con le autorità scolastiche, di un’eventuale anticipazione delle vacanze natalizie in alcuni istituti.

Oltre a questo provvedimento riguardante le vacanze di Natale si moltiplicano le iniziative locali preventive anti-virus. Il Comune di Fiumicino ad esempio ha deciso di dotare tutti gli edifici scolastici comunali di prodotti mirati alla corretta disinfezione delle mani che con la loro azione germicida risultano efficaci anche nei confronti del virus dell’influenza A.

Il Ministro Gelmini ribadisce che la nuova influenza è sotto controllo e che non è il caso di continuare a creare inutilmente allarmismi. L’influenza A è una pandemia ma è più leggera dell’influenza stagionale, occorre naturalmente che i malati cronici siano vaccinati perché sono coloro che rischiano veramente.

Fonte:

l’articolo di tecnicadellascuola.it