Save the children si mobilita al vertice sull’emergenza clima

Pubblicato da lorenzo in Ambiente e animali

savechildren

In occasione del vertice di Copenhagen sull’emergenza clima, anche l’associazione Save the Children dà il proprio contributo per ricordare ai grandi della Terra di non sottovalutare i danni del surriscaldamento a carico della popolazione terrestre più indifesa: i bambini.

Secondo i dati di Save The Children le calamità naturali aumenteranno del 320% nei prossimi 20 anni se i leader mondiali non faranno scelte coraggiose per ridurre il surriscaldamento globale e che con i conseguenti danni all’agricoltura, milioni di bambini appartenenti alle popolazioni disagiate soffriranno ancor di più per la malnutrizione.

Ad essere maggiormente colpite dalle emergenze climatiche sono le popolazioni di Filippine, Kenya, Vietnam, Filippine, Sumatra, El Salvador che ultimamente sono state vittime di precipitazioni piovose di incredibile intensità insieme a cicloni e lunghi periodi di siccità.

Le stime parlano di 175 milioni di bambini a rischio nel prossimo decennio con alte percentuali di malnutriti, soprattutto nelle zone desertiche dell’Africa e le aree costiere dell’Oceano Indiano e Pacifico.

Afferma Valerio Neri, Direttore Generale di Save The Children: “I cambiamenti climatici sono già una realtà e i loro effetti devastanti stanno avendo un grave impatto sulla vita di milioni di bambini. Il numero delle calamità naturali oggi è quadruplicato rispetto agli anni settanta”.

Fonte:

comunicato stampa di savethechildren.it