Cuccioli come regalo di Natale ai bambini: rischio abbandoni d’estate

Pubblicato da lorenzo in Ambiente e animali, Natale

cuccioli

Con l’arrivo delle feste si scambiano i regali con le persone che amiamo di più ma per gli animali è invece un altro momento nero, fomentato dall’abitudine di regalare per Natale ai bambini dei cuccioli per poi abbandonarli durante l’estate.

Quando la scelta di portare a casa un nuovo amico a quattrozampe non è consapevole, l’arrivo di un cucciolo di cane o gatto può rivelarsi piacevole per i primi mesi ma rivelarsi un problema quando si decide di partire per le vacanze estive. Per questo motivo le associazioni di protezione degli animali da sempre sconsigliano di regalare cuccioli per le feste con troppa leggerezza.

Se non si è pienamente sicuri di poter curare e prestare le dovute attenzioni a un qualsiasi animale domestico è molto meglio evitare questo tipo di regali.

Per il Natale 2009, secondo l’Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente), le adozioni di cani e gatti cosiddette ‘di prova’ fra i centinaia di canili monitorati su tutto il territorio nazionale aumenteranno del 35% rispetto allo scorso anno. Si spera che ciò possa ridurre il rischio di abbandono degli animali di almeno il 25% rispetto all’estate 2009.

Per quanto riguarda le razze dei cani più adottate, la maggior parte delle famiglie italiane si orienta sui cani di piccola e media taglia ma sono in aumento le preferenze dei cani di razza; diminuiscono le adozioni di cani di grossa taglia di cui fanno parte le razze considerate ‘pericolose’ sebbene se ne prevede un maggior numero di abbandoni. Tra i gatti, i più adottati sono gli europei, seguiti da persiani e gatti neri.

In ogni caso prima di adottare un cucciolo, non vale solo per il Natale, è bene far capire ai bambini più piccoli che prendersi cura di un animale è una responsabilità per tutta la famiglia, in particolar modo per i genitori a cui si chiede il tanto sognato regalo.

Fonte:

l’articolo ansa.it

Foto | nonsoloaffari.com