Minori: fascia protetta anche per le pay TV – è polemica

Pubblicato da lorenzo in News, Televisione

Un decreto legislativo che estenderà la “fascia protetta” anche alle pay TV sta suscitando una vivace polemica.

Il decreto, che entra in vigore il 27 gennaio, prevede che «i film vietati ai minori di 14 anni o classificati come “per soli adultinon possono essere trasmessi, sia in chiaro che a pagamento, nè forniti a richiesta (pay per view), sia integralmente che parzialmente prima delle ore 22,30 e dopo le ore 7».

La polemica è innescata in particolare dal fatto le TV a pagamento – e Sky, diretta concorrente di Mediaset, in particolare in quanto la più grande delle pay TV – non possano trasmettere quindi film a luci rosse prima della seconda serata.
Questo si traduce direttamente in un enorme danno ai guadagni di queste emittenti visto che praticamente la terza parte delle entrate della emittente di Rupert Murdoch, per fare un esempio, deriva da film a luci rosse acquistati con la modalità on-demand.

Ad essere colpiti saranno anche i canali “cinema”, visto che il decreto non permette di trasmettere in “fascia protetta” neanche i film vietati ai minori di 14 anni.

Foto | Flickr