I pediatri riuniti in un congresso a Napoli lanciano l’allarme rifiuti per la salute dei bambini

Pubblicato da lorenzo in Ambiente e animali, News

Nell’incontro annuale dell’Associazione Culturale Pediatri del Centro Sud, che si svolge da oggi 22 aprile sino al 24 a Napoli, i pediatri si confrontano con l’obiettivo di promuovere la salute del bambino e della sua famiglia, superando le disuguaglianze e il disagio sociale.

In particolare oggi si sta affrontando l’argomento: ”Bonifica dei siti contaminati e trattamento dei rifiuti” e, a partire dalla situazione critica della Campania, si parlerà dell’emergenza rifiuti e di come  prevenire nuovi fattori di rischio per la salute dei bambini.

In Italia in particolare esiste un elevato numero di siti contaminati da sottoporre ad operazioni di bonifica, considerando grandi quantità  rifiuti speciali, pericolosi e non, smaltiti legalmente o illegalmente sul territorio, molte tonnellate stoccate sotto forma di ”eco balle”.

”Il problema – spiegano i pediatri – e’ che discariche e inceneritori per le sostanze tossiche rilasciate nell’ambiente sono le pratiche di trattamento dei rifiuti piu’ rischiose per la salute delle popolazioni esposte. I rischi per la salute dovuti all’inquinamento ambientale sono maggiori per le popolazioni piu’ vulnerabili, primi tra tutti i bambini”.

La salvaguardia della salute deve passare attraverso la salvaguardia dell’ambiente: solo controllando le alterazioni dell’ambiente si possono evitare le malattie da inquinamento, quindi  – come ribadiscono i pediatri in congresso – si deve iniziare con l’incentivare la riduzione della produzione dei rifiuti, la raccolta differenziata, il riutilizzo e il riciclaggio dei rifiuti.