Le storie inedite de Il piccolo Nicolas

Pubblicato da lorenzo in Libri&riviste

Il tratto di tempo dell’infanzia che si identifica con il periodo in cui si frequentano le scuole elementari è da molti ritenuto una delle età più belle, e i ricordi si legano alla scuola, alla maestra e ai compagni di classe, alle gite scolastiche, agli scherzi, ai giochi e soprattutto alle avventure vissute assieme agli altri scalmanati, bambini e bambine.

Una deliziosa descrizione, fatta per quadretti, di una infanzia senza tempo è quella che ci viene regalata dai cinque racconti (sinora inediti in Italia) che si trovano ne Il piccolo Nicolas e i suoi genitori, pubblicato da Donzelli editore; René Goscinny e Jean-Jacques Sempé sono gli autori del libro, gli inventori del personaggio letterario Nicolas, il bambino monello francese conosciuto in Italia anche grazie al film tratto dalle sue storie.

Nel libro Il piccolo Nicolas e i suoi genitori si raccontano le avventure della piccola peste e dei suoi amichetti, storielle ambientate negli anni ’60 in Francia e condite con tanto humor e divertimento.

Le storie sono scritte e pensate per i bambini: si tratta di 5 storie brevi, illustrate, raccontate con gli occhi di un bambino ed in cui i piccoli possono riconoscersi.

Oltre ai bambini le avventure di Nicolas sono appetibili anche per un pubblico adulto, anzi è difficile per gli adulti non provare simpatia per Nicolas, il teppistello di otto anni che sembra fatto apposta per far tornare alla mente i ricordi che ognuno ha rispetto alla propria infanzia “mitica”.

Quindi anche i grandi sono autorizzati a leggere il libro, anzi suggeriamo un divertente esercizio: si può leggere il libro assieme ai bambini – figli, nipoti … dai 7 anni in su – e fare il paragone con quelli che ‘erano altri tempi’, come si dice in questi casi.
In questo Il Piccolo Nicolas e i suoi genitori può essere uno spunto di riflessione (pure ironico e leggero) per i bambini, per fare immaginare e conoscere loro un tempo tanto diverso – quando ‘non c’erano i videogiochi’ – eppure cronologicamente non troppo distante.

Per l’immagine © 2004  IMAV editions / Goscinny – Sempé  e © 2010 Donzelli editore.