Asili nido: offerta limitata, può fruirne solo il 12,7% dei bambini

Pubblicato da lorenzo in News, Ricerche

L’Istat ha pubblicato uno studio sugli asili nido in Italia: i dati dicono che, seppure c’è stato un minimo aumento dell’offerta, i valori sono ancora bassi: solo il 12,7% dei bambini, da 0 a 3 anni è l’età interessata ai nidi, può approfittare del servizio, mentre la copertura del servizio sul territorio nazionale è del 78,4% (l’anno scolastico preso in considerazione è il 2008-09).

I dati però, ancora una volta, dividono l’Italia tra Nord, Sud e Centro. Infatti al primo posto per numero di asili nido c’è l’Emilia Romagna dove si registra il 24% di bambini negli asili nido (e nell’ 81% dei comuni il servizio è presente e attivo).
Subito dopo c’è la Valle d’Aosta con il 20%, mentre negli ultimi posti troviamo la Calabria con il 2,3% e la Campania con solo l’1,7% dei bambini che usufruiscono dei nidi (al Sud vanno un po’ meglio Puglia e Basilicata).

Un buon risultato viene raggiunto dal Nord-est con il 15,2% dei bambini che vanno nei nidi, mentre al Centro Italia l’incremento è costante e per ora si attesta al 14%; nel Lazio l’incremento è debole: dall’8,5% del 2004 si passa all’11,8% nel 2008.

Ricordiamo a questo proposito che l’obbiettivo che questi dati dovrebbero raggiungere, almeno stando agli impegni del nostro Paese, è quello del 33% entro il 2010, come stabilito nella Strategia di Lisbona dell’Unione europea.

(Ecco il testo integrale della ricerca ISTAT – PDF.)