Neopapà a casa in congedo obbligatorio? Se ne parla alla Camera

Pubblicato da lorenzo in News

Presto anche i neopapà potranno (dovranno) andare in “paternità“. Infatti alla Camera si sta discutendo una proposta di legge bipartisan (in realtà ci sono due proposte molti simili presentate da PD e PDL) per il congedo di paternità obbligatorio per i papà cui è appena nato un figlio che potrebbero dover restare a casa per quattro giorni, per godersi qualche giorno con il neonato e la sua mamma.

I costi del congedo obbligatorio saranno a carico delle aziende per i dipendenti e del sistema previdenziale per i lavoratori autonomi, proprio come accade per le mamme nei cinque mesi in cui sono coinvolte nel parto.

Una legge simile esiste già a livello europeo, o meglio nelle diverse legislazioni: per fare degli esempi in Francia i neopapà restano a casa 11 giorni e in Svezia addirittura hanno 30 giorni di congedo retribuito.