A testa in giù: rassegna di teatro a Bologna – 23 / 25 giugno, il programma

Pubblicato da lorenzo in Eventi, News, Tempo libero

E’ giunta alla terza edizione la rassegna di teatro di figura “A testa in giù” organizzata a Bologna dal Teatrino a due Pollici.

La rassegna si svolge per il 2010 da mercoledì 23 a venerdì 25 giugno nel cortile del Circolo “Casalone” di via San Donato 149, tre giorni di spettacoli, laboratori e musica dal vivo che hanno come destinatari il pubblico dei bambini (ma non solo).

Ecco il programma di “A testa in giù“:

+ Mercoledì 23 giugno

– ore 9,30 /12,00 Il teatrino a due Pollici
Valentina Paolini e Roberto Vacca

ROMPIAMO LE SCATOLE. Laboratorio di costruzione di figure animate con materiali riciclati    (per bambini dai sei anni d’età in poi) Attraverso il recupero, la trasformazione e l’assemblaggio di materiali di scarto (scatole di cartone, vecchie riviste, giornali, sacchetti colorati, contenitori, tappi) i bambini saranno stimolati ad usare la loro creatività e fantasia per costruire pupazzi, burattini, maschere e oggetti animati, sviluppando le proprie capacità manuali e scoprendo come si può dare nuova vita a materiali che ogni giorno gettiamo nella spazzatura.

– ore 21,30 Il teatrino a due Pollici
Valentina Paolini e Roberto Vacca

VITA, SOGNI E MIRACOLI DEL SIGNOR P: (durata 45’) Il Signor P, sempre alle prese con le faccende del viver quotidiano, se la deve vedere con un furioso proprietario di casa che reclama la retta dell’affitto, con una moglie petulante che gli affida ogni tipo di faccenda domestica e con un figlioletto scatenato che ne combina di tutti i colori. Come se non bastassero le avversità di questo mondo, ci si mette anche l’aldilà a complicargli l’esistenza. Uno spettacolo per tutte le età che fa riflettere e divertire mettendo a nudo con ironia i limiti e le contraddizioni
della natura umana.

+ Giovedì 24 giugno

– ore 9,30 /12,00    Il teatrino a due Pollici
Valentina Paolini e Roberto Vacca

OGGETTI SCORDATI. Laboratorio sulla costruzione e l’utilizzo di strumenti musicali ottenuti a partire da materiale di recupero. (per bambini dai sei anni d’età in poi) Imparare a costruire semplici strumenti musicali significa avvicinarsi alla musica con fantasia e creatività. Utilizzare materiali di scarto contribuisce inoltre a sviluppare un atteggiamento attento e responsabile riguardo a temi come il rispetto dell’ambiente, il riuso, il riciclaggio. Infine, cantare e suonare in gruppo a partire da semplici esercizi (e magari seguendo una partitura esecutiva) stimola un approccio ludico alla pratica della musica d’insieme.

– ore 21,30 Los Titeres de la Tia Elena & Teatro dell’Aggeggio
Paolo Valenti e Helena Millan

MODI DI PERDERE LA TESTA (durata: 50’): Musica dal vivo, manipolazione a vista e marionette a filo sono gli ingredienti di questo spettacolo basato sull’interazione tra musica e movimento, e aperto    all’improvvisazione.    Accomunati    da situazioni estreme, personaggi diversissimi si succedono sulla ribalta: la marionetta prigioniera in una gabbia, quella che vive dentro una botte, la geisha che si immola per il suo sogno d’amore, il Minotauro nella solitudine del labirinto, l’astronomo che osservando l’universo si invola verso una stella.

+ Venerdì 25 giugno

– ore 9,30 /12,00 Il teatrino a due Pollici
Valentina Paolini e Roberto Vacca

CAPPUCCETTO DI MILLE COLORI. Laboratorio sui teatrini pop-up (per bambini dai sei anni d’età in poi)
Forbici, colla, pennarelli e qualche foglio: tanto basta per costruire teatrini di carta pop-up e sagome di cartone. A ogni partecipante viene poi chiesto di mettere in scena una propria versione della favola di Cappuccetto Rosso, immaginando di scegliere per il più famoso copricapo del mondo un altro colore, e seguendo le associazioni spesso imprevedibili che ne nascono.

ore 18,00 Il trio delle scarpe rotte

(Matteo Bisi, Cristiano Grandi, Andrea Zerbini)

LA GRANDE, MAGNIFICA E QUASI DEL TUTTO IMPROVVISATA STORIA DELLA CARTA: (durata 60’) Di cosa è fatta la carta? Chi l’ha inventata? E come è arrivata fino a noi? A queste e ad altre domande risponde un mastro cartaio, coadiuvato da due improbabili assistenti, in uno spettacolo-laboratorio che unisce burattini, musica, trasformismo, comicità ed un pizzico di scienza. Al termine il pubblico sarà guidato nella realizzazione di un foglio di
autentica carta riciclata.

Dove?
Nel Cortile del circolo “Il Casalone” via San Donato, 149 – Bologna.

Quando?

Inizio laboratori ore 10,00, spettacoli ore 18,30 o 21,30.

Quanto?
La partecipazione ai laboratori e agli spettacoli è gratuita.

Prenotare?
Per i laboratori è necessaria la prenotazione con un preavviso di almeno due giorni.

Chi?
Ideazione e organizzazione: Associazione Culturale Teatrino a due Pollici, Ufficio Cultura Quartiere San Donato

Informazioni e prenotazioni:
teatrinoaduepollici@alice.it
www.teatrinoaduepollici.webnode.com
Cell.: + 39 328 0379986