Scuola / Bullismo: per il 20% insulti omofobi all’ordine del giorno – il gioco contro il bullismo

Pubblicato da lorenzo in News, Ricerche, Scuola

Aumenta il bullismo nelle scuole, tanto che per il 20% degli studenti – secondo i dati emersi da una ricerca sul bullismo omofobico a scuola elaborata da Arcigay – gli insulti omofobi fanno parte della vita quotidiana a scuola.

Inoltre uno studente su 13 ha assistito almeno una volta nell’ultimo mese ad aggressioni omofobe di tipo fisico.

Gli insegnanti intervistati hanno detto di non essere a conoscenza di episodi di molestie sessuali oppure di aggressioni fisiche, che pure avvengono e sono più gravi nei confronti dei maschi, mentre in quelli delle femmine spopolano epiteti, prese in giro e dicerie.

Circa metà degli studenti hanno detto di avere utilizzato epiteti nei confronti di amici e compagni che si pensava gay e circa un quarto degli studenti riporta di averli utilizzati nei confronti di un’amica e nei confronti di una compagna che si pensava fosse lesbica.

Escludendo l’utilizzo di epiteti omofobi nei confronti di compagni e compagne di cui si pensava fossero gay o lesbiche, 115 studenti (13,33%) potrebbero essere considerati bulli. Un totale di 32 studenti (3,71%) hanno subito atti di bullismo omofobico a scuola con una cadenza almeno settimanale.

Le storie raccolte durante la ricerca hanno mostrato una forte presenza delle offese verbali e delle prese in giro, anche se attacchi violenti sul piano fisico non sono rari e avvengono soprattutto durante l’intervallo e la mensa. O comunque in classe, talvolta in assenza dei docenti, talvolta con loro presenti.

Le conseguenze di queste aggressioni, verbali o fisiche, sulla vita delle vittime? Spesso si arriva a condizioni di disagio psicologico, a volte addirittura di insuccesso scolastico, senza tralasciare le problematiche di integrazione sociale nel contesto scolastico.

Telefono Azzurro e mypage.it, il primo social network per bambini in Italia, hanno creato un gioco per insegnare a bambini e ragazzi come combattere il bullismo.

I bambini possono scoprire come comportarsi di fronte ad episodi di bullismo rispondendo alle domande del game quiz Abbassa il Bullo. Il gioco insegnerà loro che di fronte al bullismo ‘l’unione fa la forza’ e l’aiuto di un adulto può risolvere molti problemi. Inoltre lo sticker Abbasso il bullismo e il video L’unione fa la forza permetteranno ai bambini di far circolare su tutto il social network il messaggio di Telefono Azzurro contro il bullismo.

Fonte: Apcom