Dai pediatri le regole per prevenire problemi ai bambini in aereo e in viaggio

Pubblicato da lorenzo in News, Salute

I bambini in aereo possono soffrire al momento delle manovre di decollo e atterraggio, ed in soccorso ci vengono alcune indicazioni e consigli degli esperti della Società Italiana di Pediatria (Sip), un vademecum completo – relativo alle partenze per viaggi con bambini al seguito – suggerito dal professore Alberto Ugazio (presidente della Società Italiana di Pediatria):

1- E’ utile, se l’età dei bambini lo permette, il coinvolgimento dei piccoli nel viaggio sin dai preparativi: mostrare loro foto dei luoghi di destinazione, raccontargli qualcosa al riguardo, renderli partecipi e collaborativi.

2 – Se si viaggia in aeroplano durante l’atterraggio e il decollo i piccoli possono avere dei fastidi, in particolare se soffrono di otite o catarro tubarico: è utile ai più piccini dare da bere con il biberon durante queste manovre, ai più grandi dei chewingum da masticare per il tempo di decollo e atterraggio.

3 – Portarsi in viaggio gli oggetti – che siano giocattoli, peluches, o altro – cui i bambini sono legati, questo li aiuterà ad essere più rilassati.

4 –Bisogna essere flessibili perché, se un programma di viaggio è utile anzi indispensabile, in vacanza, si sa, bisogna un po’ adeguarsi alle diverse evenienze, in particolare con i bambini.

5 – Prima e durante il viaggio bisogna mangiare poco e leggero.

6 – È necessario bere molto in viaggio, bere acqua minerale, tè o succhi di frutta diluiti in modo da mantenere una buona idratazione.

7 – Portare per il viaggio biscotti, cracker, piccoli panini, snack e omogeneizzati, utili all’occorrenza.

8 – I più piccini devono avere un cambio adeguato di pannolini e vestiti confortevoli per il posto in cui si va in vacanza, chi viaggia in aereo può portarsi dietro anche una copertina perché spesso l’aria condizionata è troppo fredda.

9 – Portarsi in viaggio salviettine umide e gel disinfettante per le mani, fazzolettini, bicchieri monouso, copri-water di carta e quanto serve per l’igiene personale.

10 – Le più comuni forme di “diarrea del viaggiatore” possono essere prevenute evitando di assumere cibi poco cotti, verdura cruda, frutta che non si può sbucciare, dolci, gelati e budini artigianali, acqua o ghiaccio che non viene da acqua imbottigliata.

11 – Portarsi dietro una “farmacia da viaggio” con: termometro, cerotti, disinfettanti per la pelle, disinfettante biberon e ciucci, fermenti lattici, soluzioni reidratanti orali, paracetamolo per la febbre, un antibiotico a largo spettro. Importanti sono anche creme solari ad alta protezione, occhiali da sole, cappellini, una pomata per eventuali scottature e quanto necessario per difendersi dal sole troppo forte.

12 – Bisogna informarsi bene sul luogo di vacanza scelto, se sono necessarie vaccinazioni o profilassi, e se lo sono fornirsi per tempo di vaccini e profilassi appunto.

Sempre a proposito della salute dei bambini, vacanze ed estate, su bambini.info abbiamo proposto:

– dei consigli per gli occhiali da sole dei bambini;

– un decalogo per proteggere i bambini dal sole, da scottature ed eritemi;

10 consigli per difendere i bambini dal caldo eccessivo;

– dei consigli per far mangiare frutta e verdura ai bambini;

– delle indicazioni per proteggere i bambini dalle zanzare;

– degli altri consigli per viaggiare con i bambini;

– alcuni manuali (da scaricare) per la sicurezza in acqua dei bambini;

– la brochure del progetto Trasportaci Sicuri di ACI con le indicazioni per scelta e uso e del seggiolino per l’auto;

– un decalogo da rispettare riguardo a viaggi, vacanze e salute dei bambini.

Foto: Flickr