Buon compleanno Amnesty!

Pubblicato da Alberto | Amnesty International in Amnesty Kids

Il 28 maggio del 1961 un celebre giornale inglese pubblicò una lettera dell’avvocato Peter Benenson. L’articolo invitava i lettori a protestare pacificamente, scrivendo lettere ai rispettivi governi, contro il fatto che in molti Paesi le persone fossero imprigionate per le loro convinzioni politiche e religiose.

All’appello risposero migliaia di uomini e donne e quel giorno nacque Amnesty International. Il 28 maggio 2011 compirà quindi 50 anni.

Per festeggiare il compleanno, le classi Amnesty Kids hanno preparato dei dolci speciali: le torte della libertà.

Volete sapere quali ingredienti servono per preparare queste buonissime torte? Leggete le ricette scritte dalla classe I A della Scuola di I grado di Bolognetta (Palermo).

TORTA DELLA LIBERTÀ
Ricetta di Enrica, Nadia e Chiara

Ingredienti: giustizia, uguaglianza, cultura, solidarietà, libertà, rispetto, comprensione, fratellanza, divertimento, pensiero, indipendenza, convivenza, responsabilità, cura, amicizia, istruzione.

Impasto: mescolare bene cultura e pensiero, con un pugnetto di rispetto e nascerà una gustosissima uguaglianza. Mettere separatamente comprensione, fratellanza e convivenza fino a quando non diventino solidarietà. Infine unire il tutto e mettere al forno.

Glassa: togliere l’impasto dal forno e stendere su tutta la torta la crema libertà, l’ingrediente principale della torta.

Decorazioni: spargere uno strato di giustizia e spennellare sopra il divertimento, che è essenziale. Mescolare insieme istruzioni e responsabilità e decorare il bordo della torta. Affinché la torta sia finita spargere indipendenza, cura e molta amicizia sugli strati precedenti.

Infine mangiare la torta insieme a tutte le genti, per far sentire loro il gusto delizioso dei buoni sentimenti.


TORTA DELLA LIBERTÀ
Ricetta di Maria Chiara

Ingredienti: giustizia, uguaglianza, cultura, solidarietà, libertà, rispetto, comprensione, fratellanza, divertimento, pensiero, indipendenza, convivenza, responsabilità, cura, amicizia, istruzione.

Mescolare: 50 g di giustizia e 50 g di pensiero per dare origine alla panna della libertà.
Frullare: 150 g di cura e 150 g di convivenza per formare 300 g di rispetto.
Aggiungere: 100 g di comprensione e 100 g di fratellanza per formare 200 g di convivenza.

Spalmare sul primo strato di torta molta giustizia, la cosa più importante. Poi mettere l’impasto in forno per 20 minuti per dare alla libertà un sapore migliore. Spalmare ancora sul secondo strato 10 g di cultura per tutti i popoli del mondo e ancora una volta spalmare sul terzo strato tanto divertimento per far felici tanti bambini.

Infine mangiare tutti insieme la torta festeggiando il 50° anniversario di Amnesty International in solidarietà.