I premi di Amnesty International al Giffoni Film Festival

Pubblicato da Alberto | Amnesty International in Amnesty Kids, Diritti e libertà

La giuria Amnesty Kids al Giffoni Film Festival ha deciso di assegnare al film “Stay” il premio speciale Amnesty International per il lungometraggio che ha meglio affrontato e rappresentato il tema dei diritti umani.

Questa la motivazione:

Per il significato dell’amicizia, per l’impareggiabile ruolo che essa ha nella difesa dei diritti umani fondamentali, per l’integrazione che promuove tra culture diverse – di gran lunga più profonda di quella data dalla semplice tolleranza. Lieke, una dei due protagonisti della storia, con la sua caparbietà, ci ricorda che non bisogna arrendersi di fronte ai mille ostacoli che si devono affrontare per proteggere i diritti di un amico, perfino quando gli adulti si sono già rassegnati da tempo. La forza dirompente dell’amicizia tra lei e Milad va oltre le manifestazioni ‘formali’ di solidarietà e di affetto, alla ricerca di soluzioni concrete anche di fronte a problemi apparentemente più grandi dei due ragazzi. In maniera commovente, questa storia ricorda che ‘l’amicizia non ha limiti’ e che se le persone le dessero più valore il mondo cambierebbe: sarebbe migliore.

Il premio Amnesty Corto Giffoni Film Festival è invece andato a “Heimatland” di Loretta ArnoldAndrea SchneiderMarius Portmann e Fabio Friedli (Svizzera, 2010).

Sul sito del GFF tutti i premi assegnati dalle giurie della 42° edizione del festival.