Piccoli luoghi universali

Pubblicato da Alberto | Amnesty International in Amnesty Kids

“In fondo dove iniziano i diritti umani universali?” si chiese un giorno Eleanor Roosevelt, mentre festeggiava i primi dieci anni della Dudu.

“Nei piccoli luoghi – disse – così piccoli da non essere visibili in nessuna mappa del mondo. Eppure sono il mondo in cui tutti viviamo”… il quartiere, il posto di lavoro, oppure l’aula della vostra classe.

Ma una caratteristica dei diritti umani è che sono incontenibili. Non possono essere rinchiusi in nessun luogo perché altrimenti non sarebbero “universali”. E infatti dalle classi Amnesty Kids per fortuna escono e il primo luogo in cui si trovano a loro agio è… l’atrio!

Guardate che belle queste bacheche dei diritti umani che sono apparse in una scuola di Napoli e in una scuola di Matelica (in provincia di Macerata, dove più che una bacheca è apparsa una rete dei diritti)!

Complimenti ad alunne e alunni e alle maestre Maricetta Sornicola e Laura Biasetti!

La bacheca dei dritti della scuola I.C. Marotta - Plesso Basile di Napoli

La bacheca dei dritti della scuola I.C. Marotta – Plesso Basile di Napoli

La bacheca dei dritti della scuola I.C. Marotta - Plesso Basile di Napoli

La bacheca dei dritti della scuola I.C. Marotta – Plesso Basile di Napoli

La rete dei diritti della scuola primaria dell'I.C. Mattei di Matelica (MC)

"In principio era il blu…" – La rete dei diritti della scuola primaria dell'I.C. Mattei di Matelica (MC)

La rete dei diritti della scuola primaria dell'I.C. Mattei di Matelica (MC)

"…poi venne la rete…" – La rete dei diritti della scuola primaria dell'I.C. Mattei di Matelica (MC)

La rete dei diritti della scuola primaria dell'I.C. Mattei di Matelica (MC)

"…apparve qualcosa di giallo…" – La rete dei diritti della scuola primaria dell'I.C. Mattei di Matelica (MC)

La rete dei diritti della scuola primaria dell'I.C. Mattei di Matelica (MC)

"…infine tutto il resto" – La rete dei diritti della scuola primaria dell'I.C. Mattei di Matelica (MC)