Città Invisibili: Happy Ending il 9 giugno a Carmignano di Brenta 


Pubblicato da Michela in Ambiente e animali, Eventi, News, Tempo libero

Sta volgendo a termine il progetto “Gli ABC della mia città” promosso da Città Invisibili, che ha coinvolto per un anno la Rete Scuole d’Eccellenza delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di 41 Comuni veneti per realizzare una gigantesca mappa immaginifica del Veneto composta da 370 abbecedari. I bambini della classi coinvolte hanno disegnato 9.620 mattonelle di carta, lunghe assieme 1.924 metri, per raccontare, attraverso l’immaginazione, la loro relazione con la propria città e con il proprio territorio.

AGO

Gli “ABC della mia città” sono arrivati tutti in Provincia di Padova ed è stata una splendida “invasione” di piccole opere d’arte. La giuria si è riunita per valutare i lavori migliori che saranno premiati il 9 giugno a Carmignano di Brenta in occasione dell’Happy Ending, momento in cui sarà anche possibile rendere visibile alla cittadinanza il prezioso lavoro di insegnanti, bambini e ragazzi che si sono dedicati a raccontare la propria città. “Sarà una giornata speciale di festa – ha detto Marnie Campagnaro, ideatrice del progetto – che prevede, oltre alle premiazioni, una gigantesca caccia al tesoro, mostre espositive, laboratori interattivi, atelier creativi, letture animate e spettacoli teatrali. […] In occasione del gran finale verranno conferiti 15 riconoscimenti, fra cui il Premio Creatività e il Miglior abbecedario in assoluto, e due menzioni speciali. Per l’Happy Ending a Carmignano di Brenta, prevediamo un’invasione di oltre 500 bambini con i loro genitori e insegnanti”.

top

Che idea geniale quella di stimolare la conoscenza del territorio da parte dei bambini e dei ragazzi utilizzando il potere immaginifico delle lettere dell’alfabeto! Dopo un’attenta e entusiasmante attività diricerca degli elementi che connotano la propria città e il proprio territorio, i ragazzi si sono divertiti a usare le lettere dell’alfabeto per raccontare le proprie scoperte in modo diverso e innovativo, diversificato a seconda dei loro sguardo: alcuni hanno scelto di descrivere la loro “casa” utilizzando i dettagli architettonici, altri attraverso gli elementi della natura, altri ancora disegnando i ritratti degli abitanti, o ricordando i cognomi, gli episodi storici, le attività imprenditoriali del loro comune, altri attraverso l’arte, l’immaginazione e le emozioni che suscita loro la città. L’abbecedario racconta quindi una realtà diversa a seconda dello sguardo divergente dei bambini e dei ragazzi.

Happy_Ending

“Città Invisibili”, è un innovativo progetto culturale, che si pone l’obiettivo di creare nuovi spazi di incontro e di educazione culturale per i cittadini del Veneto (ragazzi, famiglie, scuole e Comunità locali) in cui veicolare una maggiore conoscenza della letteratura dell’infanzia, dell’arte e una più consistente fruizione del patrimonio artistico del nostro Paese.

Per informazioni o approfondimenti consultare il sito www.cittainvisibili.org