Giffoni Film Festival: Dove ti nascondi vince il Premio Speciale GIOTTO Super be-bè

Pubblicato da Michela in Cinema, News

I ragazzi del Centro Sperimentale di Cinematografia, Scuola Nazionale di Cinema, Dipartimento di Animazione – Sede del Piemonte, con il corto Dove ti nascondi, si sono aggiudicati il premio Premio Speciale GIOTTO Super be-bè che ogni anno viene assegnato dalla Giuria elements +3 del Giffoni Film Festival ai lavori creativi dei bimbi e dei ragazzi.

dove ti nascondi

Il film che ha conquistato la giuria è stato realizzato grazie alle voci e alle idee dei bimbi dell’asilo Bay di Torino, a cui è stato chiesto di rispondere alla domanda “Dove trovo un fratellino?”. Dal quesito sono scaturiti i pensieri e le ipotesi più  fantasiose e divertenti: sopra l’armadio, dentro il muro, in cielo, nell’acqua. Alcuni bimbi hanno offerto risposte tenere alla curiosa richiesta, altri più avventurose –  “…dovrai combattere il mostro, ma senza toccarlo”, altre davvero creative “taglio l’albero e dentro ci trovo il bambino”. Ma allora fratellino, dove ti nascondi? Alla fine, i piccoli protagonisti scoprono insieme che il luogo più sicuro è la pancia della mamma, anche se secondo loro, i bambini si trovano ovunque.

Rispetto al Dove ti nascondi, Piero Frova, Direttore Marketing FILA (azienda sponsor del Premio Speciale GIOTTO Super be-bè), ha commentato:

“Quest’anno il Premio Speciale GIOTTO Super be-bè è stato assegnato al corto che più ha colpito i piccoli giurati e non solo, sia per il tema sia per il trattamento davvero originali. Un film intenso che fa sorridere, emozionare e allo stesso tempo riflettere sull’infinita creatività dei bambini e sulla loro capacità di elaborare pensieri complessi, capaci di stupirci sempre. In ‘Dove ti nascondi’ emergono inoltre la centralità del colore e del disegno nella rappresentazione della creatività, valore fondante per FILA. Il corto trasferisce messaggi positivi legati all’espressività, alla fantasia, alla collaborazione e anche un invito (per noi adulti) a non perdere mai l’innocenza e la vivacità mentale rimanendo, per citare il tema del Festival di quest’anno, Forever Young. Non potevamo non sostenere questo progetto sperimentale frutto della creatività di giovani talenti italiani’.