Luca Parmitano: l’astronomia per bambini spiegata in un blog

Pubblicato da Michela in Edutainment, Scuola, Tempo libero

D’estate il cielo è terso e, alla sera, è bello mettersi col nasu all’insù ad ammirare le stelle. Raccontare ai bimbi dei pianeti e delle costellazioni, spiegare i miti, le leggende e le imprese legati agli spazi siderei e alle imprese di chi è riuscito ad arrivare in orbita e addirittura a camminare sulla Luna. Se questi racconti affascineranno i vostri bambini, potete stare certi che andranno pazzi per la lettura del blog di Luca Parmitano, militare e astronauta italiano che ha scelto di usare il web per raccontare la sua prima missione nello spazio.

Luca-on-EVA

Già insignito della Medaglia d’argento al valore aeronautico nel 2005 per un’impresa eccezionale a bordo di un velivolo AMX, Luca Parmitano è stato selezionato come astronauta ESA nel 2009. Il 28 maggio 2013 è partito con la Sojuz TMA-09M dal Cosmodromo di Baikonur, Kazakistan, in direzione della Stazione Spaziale Internazionale. È il suo primo viaggio nello spazio e vi rimarrà fino a novembre dello stesso anno insieme ai suoi compagni Fëdor Nikolaevič Jurčichin e Karen L. Nyberg.

Da quando la Stazione Spaziale Internazionale è diventata la sua casa, Luca ha già fatto due passeggite nel suo “giardino” tra le stelle: la prima ha avuto luogo il 9 luglio 2013 ed ha avuto una durata di 6 ore e 7 minuti, rendendo Parmitano il primo astronauta italiano a svolgere attività extraveicolari. La seconda attività extraveicolare ha avuto luogo il 16 luglio 2013, ma si è interrotta anzitempo a causa di un problema tecnico. In questa seconda occasione la passeggiata spaziale  è durata “solo” 92 minuti.

Uno degli ultimi post di Parmitano colpisce in modo particolare per il suo fascino e per le splendide fotografie pubblicate. Durante il suo viaggio sul piano delle orbite, infatti, la Stazione Spaziale Internazionale è passata sopra le coste del Mediterraneo, permettendogli di vedere l’incanto dell’Africa centrale illuminata dalle luci delle città, poi dell’Africa settentrionale e, per finire, della sua amata Italia. L’astronauta ha descritto con parole d’oro e con sentimento coinvolgente l’emozione provata alla vista della sagoma della sua terra.

Se volete che i vostri bambini guardino allo spazio con occhi nuovi, visitate il blog http://blogs.esa.int/luca-parmitano/ e seguiteli in questo nuovo viaggio alla scoperta dello spazio visto da chi lo abita.