La merenda dei bambini: una ricerca scopre cosa ne pensano le mamme

Pubblicato da Michela in Alimentazione, News, Ricerche, Salute

Il sito www.merendineitaliane.it ha coinvolto oltre 100 mamme nella prima ricerca online per conoscere opinioni e vissuto su merenda. Scopriamo così che la merenda si fa (8 bambini su 10), alternando frutta e yogurt, pizza e panini, dolci e prodotti da forno confezionati. Spesso si consuma in compagnia di un adulto, che confessa di avere molti dubbi sulla merenda giusta per il proprio bambino. Molte mamme (50%) sovrastimano il peso calorico delle merendine ma le scelgono ugualmente, 1 o 2 volte la settimana, per la merenda dei propri figli.

medium_4257257561

Da una parte le conferme: la merenda è un pasto importante, consumato da 8 bambini su 10, quasi sempre (e questa è una buona notizia) in compagnia di un adulto. Dall’altra le scoperte: 1 mamma su 3 vive con ansia la scelta di cosa dare da mangiare ai propri figli per i due pasti di metà mattina e metà pomeriggio. Chiedendosi: ma se fa sport o è sedentario, come devo comportami? Quale merenda scegliere?

Questi alcuni dei risultati emersi dall’indagine “Merenda 2.0” che www.merendineitaliane.it – un sito istituzionale voluto dall’AIDEPI (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta italiana) e gestito da un autorevole Comitato Editoriale composto da 18 esperti di discipline che vanno dalla nutrizione alla pediatria, dalla psicologia dell’educazione all’antropologia alimentare e che si propone di offrire informazioni sulle merenda e sul ruolo che possono avere le merendine nell’ambito di una alimentazione equilibrata e di uno stile di vita attivo – ha effettuato su circa 100 mamme, tra blogger e redattrici di siti web dedicati ai bambini. Mamme che quotidianamente parlano e si confrontano con altre mamme e, proprio per questo, sono in grado di cogliere opinioni e considerazioni delle proprie utenti.

La prima indicazione che emerge dalla ricerca è che la maggior parte dei bambini fa merenda: ben il 79,6% la fa sempre, il 17,6% la fa, ma non tutti i giorni. E se il 63% dei bambini fa merenda sia a metà mattina che a metà pomeriggio, 1 su 3 sacrifica invece quella di metà mattina. Che cosa scelgono i bambini per i loro spuntini? Per la merenda mattutina un frutto o uno yogurt (41,5%), un trancio di pizza o un panino (34%), un prodotto da forno confezionato (30,5%) sono le scelte che compaiono più di frequente. Mentre un 24% di mamme dichiara di non proporre una merenda abituale ma di variare sempre gli alimenti.Per la merenda del pomeriggio questa percentuale (relativa all’alternanza di alimenti) sale al 40%, mentre frutta e yogurt restano al primo posto (36,4%), seguiti da gelato (25,3%), prodotti da forno confezionati (23,2%) e dolci preparati in casa (17%).

 

Ma con chi fanno merenda i bambini? Se molti la fanno a scuola (67,7%), quindi con insegnanti e compagni di classe, una buona percentuale la condivide con i propri genitori (61,6%) o con i nonni o altri adulti (22,2%). Solo l’8% la consuma in solitudine: un dato che conferma l’attenzione delle mamme coinvolte nell’indagine al momento della merenda, vista anche come un momento di condivisione.

Rispetto alle abitudini a merenda dei propri figli, se circa 6 mamme su 10 si ritengono tutto sommato serene, più di 3 su 10 esprimono preoccupazione e, in parte, senso di colpa, vivendo con ansia questo momento e avendo dei dubbi sull’adeguatezza della merenda proposta ai propri figli. Ma su cosa vorrebbero avere maggiori informazioni? Ben 3 mamme su 5 vorrebbero capire come scegliere la tipologia giusta di merenda per il proprio bambino e da quali fattori dipende. Tra gli altri argomenti che le mamme vorrebbero approfondire, la conoscenza dell’esatto apporto energetico delle varie merende (31,6%), il legame tra merenda, attività fisica e sport (26,5%) e le differenze tra una merenda dolce e una salata (19%).

Dopo aver esplorato i risultati inerenti le abitudini a merenda, la ricerca analizza le opinioni delle mamme sulle merendine. Scopriamo così che la metà delle mamme intervistate sovrastima il contenuto calorico di una merendina; per il 52% infatti una merendina in media conterrebbe tra le 200 e le 300 kcal e per il 6,3% addirittura oltre 300 kcal. Mentre solo 1 mamma su 3 ha risposto, in maniera corretta, che il contenuto calorico medio che si aggira tre le 130 e le 170 kcal. Per quanto concerne il consumo, il 45% dei bambini mangia le merendine 1 o 2 volte a settimana: un dato in linea con le abitudini di consumo nazionali, che vedono la media attestarsi a meno di 3 prodotti da forno confezionati a settimana.

Nessun dubbio, invece, se chiediamo di spiegare la ragione del successo di questo prodotto. Le mamme rispondono all’unisono: è la confezione per porzione – per oltre 6 mamme su 10 – a determinare il successo delle merendine, rendendole pratiche per la merenda fuori casa e igieniche, oltre a favorire il consumo della giusta quantità di prodotto a merenda (risposta scelta da 3 mamme su 10). Viene inoltre apprezzato il continuo miglioramento dell’equilibrio nutrizionale (3 su 10) e il fatto che siano prodotte da marche affidabili (3 su 10).

La ricerca è stata anche l’occasione per ascoltare i desideri delle mamme rispetto alle merendine del futuro. Le vorrebbero, soprattutto, ancora più alleggerite nel contenuto di grassi e zuccheri (63,3%): una richiesta in linea con gli impegni già intrapresi dalle aziende produttrici che negli ultimi anni hanno ridotto volontariamente le calorie medie per porzione (da circa 200 kcal a circa 130-170 kcal), eliminato i grassi idrogenati, e quindi i trans: senza considerare che entro il 2014 è già annunciato un taglio ulteriore del 5% di calorie, grassi e zuccheri. Tra le altre richieste delle mamme on line: continuare ad investire nell’innovazione di processo (3 su 10) e aumentare l’informazione sulle caratteristiche del prodotto (3 su 10).

photo credit: Wendy Copley via photopin cc