Sicurezza dei giocattoli: i consigli del Ministero della salute

Pubblicato da Michela in News

Spesso scegliamo per il nostro bambino un giocattolo con troppa superficialità, basta che sia colorato, grande, alla moda e se costa poco meglio… ma attenti, anche l’oggetto apparentemente più innocuo può diventare una minaccia per la salute e l’incolumità del piccolo.

photo credit: Esparta via photopin cc

photo credit: Esparta via photopin cc

Come prima regola è meglio comperare il giocattolo da rivenditori conosciuti o di fiducia, anche per chiedere la sostituzione nel caso in cui non dovesse funzionare o presentasse difetti. I rivenditori non affidabili ignorano le prescrizioni in tema di salute e sicurezza e potrebbero commerciare prodotti contraffatti.

Altro suggerimento: prima di comperare un giocattolo, annusalo; se emana un qualsiasi odore è già “sospetto”; tanto più se è cattivo, significa che rilascia qualche sostanza chimica, tossica o allergizzante, meglio diffidare!

Attenzione al peluche che perde il pelo, i bimbi più piccoli possono facilmente inalarlo e ingerirlo e rischiare soffocamento. E ancora, assicurati che il giocattolo non abbia bordi taglienti che potrebbero ferire il bambino.

Se il suono di un giocattolo ti sembra troppo alto o distorto, non lo acquistare; i bambini sono molto più sensibili ai suoni rispetto agli adulti. Un giocattolo sicuro rispetta severe norme che stabiliscono specifici livelli di rumore.

Controlla di tanto in tanto i giocattoli del tuo bambino, per assicurarti che il logorio non possa provocargli ferite o altri danni. Elimina i giocattoli rotti o non funzionanti.

Infine… non barare sull’età, se un giocattolo è consigliato a bambini sopra i 10 anni, non cerchiamo di anticipare i tempi, anche se tuo figlio è il più bravo della classe. I giocattoli non adatti all’età del bambino possono essere pericolosi.