Carnevale: la lista degli oggetti pericolosi per i bambini

Pubblicato da Michela in Carnevale, Eventi, Sicurezza

A Carnevale, i rischi più comuni per i bambini derivano da articoli non conformi ritirati dal commercio. E’ possibile consultare l’elenco delle sostanze pericolose, anche nell’archivio dei prodotti pericolosi del portale del Ministero della salute.

photo credit: cavalierelatino via photopin cc

photo credit: cavalierelatino via photopin cc

Costumi
Per quanto riguarda i costumi, il pericolo maggiore è quello dell’infiammabilità. I vestiti di carnevale sono fatti spesso con tessuti che prendono fuoco facilmente. Attenzione ai laccetti soprattutto al collo del costume; possono essere oggetto di strangolamento. Acquistare un costume sottoposto alle prove di resistenza secondo le norme UNI è garanzia di acquisto sicuro. I costumi, inoltre, come le maschere, possono contenere coloranti non a norma o non fissati correttamente, che a contatto con la pelle del bambino possono provocare irritazioni.

Accessori
Rientrano in questa categoria tutti gli accessori di abbigliamento, come le maschere, le parrucche, la barba e i baffi finti, gli occhiali, le spade, i manganelli, i caschi etc. In caso di maschere, i pericoli maggiori sono legati al soffocamento per ingestione di parti libere facilmente staccabili (bottoni, fischietti, occhi finti, etc.) e alla presenza di alti livelli di ftalati (usati per rendere più morbido il prodotto), sostanze tossiche, assoggettate a restrizione europea. Le maschere, inoltre, possono essere pericolose, soprattutto quelle che si infilano in testa, perché non consentono un’adeguata ventilazione e sono a rischio di soffocamento e di infiammabilità se fatte di materiale non a norma. Le maschere, poi, possono presentare bordi affilati, taglienti, punte acuminate, parti libere; c’è il rischio di ferite agli occhi. Facciamo attenzione anche ai glitter e ai brillantini sulle mascherine, che possono penetrare facilmente negli occhi, nel naso e nella bocca e alle sostanze coloranti che possono essere causa da dermatiti. Attenzione anche agli accessori che simulano oggetti reali, come elmi dei vigili del fuoco, elmetti da lavoro, caschi da moto etc.; evitiamo che il bambino li usi per andare in bici o in motorino anche con il genitore. Su tutti questi articoli deve essere chiaramente riportata (anche sull’imballaggio) l’avvertenza: “Attenzione! Questo è un giocattolo. Non fornisce protezione”.

 

Gadget
Rientrano tra i gadget i coriandoli, le stelle filanti sia in carta che in spray. Per quanto riguarda i coriandoli e le stelle filanti in carta (classificati come giocattoli, con il relativo marchio CE) occorre fare attenzione a quelli di piccole dimensioni, che possono essere ingoiati soprattutto dai più piccoli e causare soffocamento. Le schiume, le stelle filanti spray e le pistole spara-coriandoli sotto pressione vengono spesso spacciate per giocattoli e vendute assieme alle maschere e ad altri articoli di carnevale, ma giocattoli non sono. Oltre a contenere gas facilmente infiammabili, possono provocare irritazioni alle mucose. L’etichetta sulle confezioni deve riportare chiaramente le indicazioni d’uso e le precauzioni da osservare nell’utilizzo delle bombolette spray. Non vanno assolutamente spruzzate negli occhi, ma neppure su persone o vestiti: la schiuma potrebbe comunque raggiungere il volto. Vanno usate dietro la supervisione dei genitori e comunque mai da bambini al di sotto di 3 anni.

Fonte: Ministero della Salute