Future Film festival: tutti i film in programma

Pubblicato da Michela in Cartoni Animati, Cinema, Eventi, Tempo libero

E’ stata inaugurata oggi la  XVI edizione del Future Film Festival, l’evento che dal 1° al 6 aprile 2014 porterà a Bologna le novità tecnologiche applicate all’animazione, al cinema, ai videogame e ai new media! Tra gli eventi di spicco dell’edizione 2014 del FFF c’è la presentazione dell’anteprima italiana di Rio 2 – Missione Amazzonia del regista Carlos Saldanha (L’era glaciale), che tre anni dopo lo straordinario successo del primo capitolo torna a raccontare le avventure del pappagallo Blu.

rio-2-missione-amazzonia-primo-full-trailer-italiano-e-nuove-locandine-del-sequel-d-animazione-2

Ma Rio 2 – Missione Amazzonia non è l’unica grande anteprima in programma. Il 4 aprile sarà presentato infatti il capolavoro di addio alla carriera del regista Hayao MiyazakiSi alza il vento. Inoltre tutti aspettano Goool!, il film (distribuito in Italia da Koch Media) del regista Juan José Campanella che vede come protagonista è Amadeo e dei magici giocatori del biliardino. Altre anteprime da non perdere saranno quella del giapponese Gatchaman di Tôya Satô; il film danese Marco Macaco di Jan Rahbek; l’hongkongese McDull The Pork of Music di Brian Tse e l’americano It’s Such a Beautiful Day di Don Hertzfeldt.

Per quanto riguarda i lungometraggi che si contenderanno il titolo Platinum Grand Prize, i titoli in gara sono: Ma maman est en Amérique, elle a rencontré Buffalo Bill di Marc Boréal e Thibaut Chatel; Tante Hilda! di Jacques-Rémy Girerd, un cartoon ecologista sulla bellezza del mondo vegetale, contro i risvolti oscuri prodotti dalle manipolazioni genetiche sulla natura; Aya de Youpogon di Marguerite Abouet e Clément Oubrerie, che racconta la storia di Aya e delle sue amiche Adjoua e Bintou, l’una agli antipodi delle altre, nella Costa d’Avorio degli anni ’70. Nello stesso periodo è ambientato anche Jasmine di Alain Ughetto, sull’amore tra un giovane regista d’animazione e una studentessa iraniana. Cheatin’ è il nuovo capolavoro di Bill Plympton che ha diretto una folle storia d’amore totalmente priva di dialoghi. Asphalt Watches di Shayne Ehman e Seth Scriver, racconta una storia on the road ispirata a un vero viaggio compiuto dai due autori, anche se qui i protagonisti sono Bucktooth Cloud, una nuvoletta fluttuante con ombrello, e il suo amico malvestito Skeleton Hat.  Il Brasile porta in concorso Rio 2096 di Luiz Bolognesi, che ha come protagonista Janaína. Dalla Corea arrivano il thriller animato The Fakedi Yeon Sang-ho e il film a episodi Short Peace, nato da un’idea del grande Katsuhiro Otomo e diretto anche da Shuhei Morita, Hiroaki Ando, Hajime Katoki.

Accanto al concorso lungometraggi, torna il Future Film Short riservato ai corti, che quest’anni vedrà in gara delle grandi perle d’animazione come il vincitore dell’Oscar 2014 per il miglior cortometraggio animato, Mr. Hublot di Laurent Witz, e il nuovo lavoro dell’italiano Alvise Avati, Beans, che è già un vero fenomeno virale (oltre 9 milioni di visite).

Per i fan italiani di Frozen – Il regno di ghiaccio, poi, al FFF 2014 sarà presentata la versione karaoke della pellicola di Chris Buck e Jennifer Lee: un’occasione per divertirsi cantando insieme le canzoni del film!