La guida di Skyscanner per viaggiare con i bambini

Pubblicato da Michela in Tempo libero

Oggi come oggi orientarsi nell’offerta aerea dedicata ai bambini che hanno meno di due anni può essere una cosa non semplice. Ogni compagnia aerea ha regole differenti con tariffe e costi correlati che variano in modo sostanziale. Skyscanner, il sito globale di ricerca viaggi online, ha voluto fare chiarezza sul tema, proponendo una guida per viaggiare con i bambini in tutta libertà.

Image Copyright_  d13 2014 Used under license fromShutterstock.com

Skyscanner ha analizzato le varie policy riguardanti il volo dei bambini al di sotto dei due anni di età di 40 compagnie aeree internazionali, spaziando dai costi alle modalità di imbarco con priorità. Ciò che differisce molto da una compagnia aerea all’altra è la tariffa che viene applicata: alcuni vettori offrono una tariffa fissa (per esempio da 20 € per un volo di sola andata con Aer Lingus), mentre altri richiedono una percentuale dell’intero costo, che può arrivare fino al 20%. Le famiglie che viaggiano con compagnie aeree che propongono tariffe fisse potrebbero pensare che acquistare un posto in più per il loro bambino non costi eccessivamente.

Inoltre molti genitori possono non essere al corrente che molti vettori permettono loro di acquistare dei posti aggiuntivi per i bambini*. La guida mette in luce i vari costi che spaziano da una tariffa piena con Ryanair, Thompson e easyJet, al 15% della tariffa piena applicata da Air France. La guida inoltre riporta una serie di articoli che possono essere trasportati gratuitamente, offrendo quindi un risparmio a quelle famiglie che hanno la necessità di volare con una serie di bagagli dedicati ai loro figli. Solo circa l’80% delle compagnie incluse nella guida offre ai piccoli passeggeri la possibilità di trasportare una sola valigia e poco più del 90% permette di volare con il passeggino in stiva.

P.s. E non dimenticate: la prima volta che volate ricordatevi di chiedere l’attestato di volo firmato dal comandante, ecco come abbiamo fatto noi!

Note:

*I seggiolini per auto omologati sono obbligatori. Per cortesia verificare con la compagnia aerea e le più importanti associazioni dei consumatori (ad esempio, FAA o LAA)

–  La terminologia utilizzata è quella dei siti web delle compagnie aeree. Si prega di verificare con la propria compagnia aerea per eventuali restrizioni su queste voci, come ad esempio per i passeggini pieghevoli. Qualora la versione italiana del sito della compagnia aerea non era disponibile, la terminologia è stata presa dai siti inglesi
–  Dove i prezzi in euro non sono esplicitati dalle compagnie aeree, le sterline sono state convertite in euro. La valuta di cambio è stata considerata quella in vigore giovedì 17 giugno, utilizzando UK Currency Converter. In ogni caso, da verificare sempre direttamente con la compagnia aerea prima di acquistare poiché i prezzi potrebbero variare
– Tutte le informazioni sono aggiornate al 4 giugno 2014, ricercate utilizzando i customer service delle compagnie aeree e i loro website.