#ToyLikeMe: Makies annuncia le prime bambole con disabilità

Pubblicato da Michela in Giocattoli

602433f335bf

I bambini con disabilità oggi hanno delle bambole più simili a loro con cui giocare. La casa produttrice di giocattoli Makies ha annunciato oggi su Facebook e Twitter l’imminente lancio sul mercato di una nuova collezione chiamata #ToyLikeMe e composta da bambole con disabilità uditive, motorie e con voglie sulla pelle del volto.

Dalla sua nascita, Makies permette ai genitori di creare delle bambole personalizzate da regalare ai propri bambini, con caratteristiche fisiche, espressioni e abbigliamento a scelta. Una novità nel mercato dei toys che, tuttavia, oggi risulta totalmente rilanciata dalla scelta dell’azienda di inserire tra le opzioni di personalizzazione anche quelle relative alla “diversità”, con il risultato di offrire ai bambini con disabilità la possibilità di giocare con  bambole più simili a loro, con cui possa essere più facile identificarsi e sentirsi “normali”.

La collezione di bambole nasce sull’onda della campagna Toy Like Me, ideata e sostenuta da una community di genitori infastiditi dai rigidi standard di “normalità” proposti dai comuni giocattoli. Da tempo i papà e le mamme di Toy Like Me chiedono alle case produttrici di bambole di creare dei giocattoli i cui i bimbi con disabilità possano rispecchiarsi. La mancanza di questi articoli è stata colmata, sino ad ora, degli stessi genitori, che hanno iniziato a modificare i giocattoli con le proprie mani per renderli più simili ai loro bambini.

La forza di volontà e la determinazione della comunità Toy Like Me ha raggiunto il suo primo obiettivo: la nascita delle prime bambole con disabilità di Makies!